Per maggiori info:

 

ScuolAttiva - Area Scuole
tel. 06 69413250 / fax. 06 69372322
areascuole@scuolattiva.it destinazionefuturo@scuolattiva.it

© 2019 ScuolAttiva

ideazione e coordinamento

partenariato con

Ufficio Scolastico

Regionale

per la Puglia

con il patrocinio di

con il supporto di

CONCORSO CREATIVO

LA CAPSULA DEL TEMPO

​

 

A supporto del progetto Destinazione futuro. Cosa farò da grande è indetto il concorso creativo
La Capsula del Tempo, rivolto alle classi IV e V delle Scuole primarie pugliesi che hanno aderito all’iniziativa.

I dirigenti scolastici e i docenti sono chiamati a dare, cortesemente, massimo risalto all’iniziativa, stimolando la partecipazione dei propri allievi e supportandoli nella fase di ideazione e realizzazione dell’elaborato di concorso. 

LA PARTECIPAZIONE E' COMPLETAMENTE GRATUITA

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Che cos’è una capsula del tempo?

È un contenitore appositamente preparato per conservare oggetti o informazioni destinate a essere ritrovate in un’altra epoca: un metodo per comunicare in maniera unidirezionale con il futuro.
Solitamente, per la sua realizzazione si prediligono materiali resistenti a ossidazione e intemperie, come l’acciaio inox, l’alluminio, la plastica o il vetro.

 

Qual è il suo obiettivo?

In generale, una capsula del tempo è realizzata con l’obiettivo di lasciare un segno, un messaggio a sé stessi o alle future generazioni, in un momento in cui il mondo sta velocemente trasformandosi.

Tematica del concorso sulla quale fare lavorare le classi sarà il futuro, una destinazione obbligata che passa attraverso i cambiamenti individuali dei ragazzi in un percorso di riflessione sui propri sogni e bisogni, personali e professionali.

Alla domanda Cosa vuoi fare da grande? gli alunni dovranno rispondere in maniera creativa e originale pensando di inviare nello spazio le loro aspirazioni, piccole o grandi che siano. Un sogno fatto di antichi mestieri o di professioni altamente tecnologiche poco importa, con l’unico e comune obiettivo di iniziare ad aiutare anche i più piccoli nella costruzione del loro progetto di vita.

 

Come realizzarla?

Costruire una capsula del tempo è facile e divertente.
Sul web, e sullo stesso sito www.destinazionefuturo.it, si possono trovare risorse utili per la sua realizzazione.
Per partecipare al concorso La Capsula del Tempo non sarà necessario utilizzare un contenitore grande e pesante, ma sarà sufficiente una piccola scatola di cartone o una busta di carta, magari decorata e personalizzata dalla classe!

 

Cosa metterci dentro?

Gli studenti potranno riempire la loro capsula del tempo di classe con elaborati di ogni tipo:

       temi

       racconti

       poesie

       filastrocche

       foto

       disegni

       piccoli oggetti

 

 

5. Come e quando partecipare?

Le classi potranno partecipare al concorso La Capsula del Tempo inviando uno più lavori entro e non oltre le 23:59 dell’8 maggio 2015.

Gli elaborati potranno essere realizzati: 

        In formato cartaceo, e spediti alla “Segreteria di concorso Destinazione futuro” c/o Ellesse Edu, via Pinerolo 2,

        00182, Roma.

        In formato multimediale, caricati e spediti tramite il servizio WeTransfer all’indirizzo            

        destinazionefuturo@ellessedu.com.

N.B: I requisiti tecnici e le modalità di caricamento degli elaborati sono indicati nel Regolamento di concorso che potrà essere visionato sul sito www.destinazionefuturo.it

 

 

6. Come saranno valutati gli elaborati?

Sia la capsula sia il suo contenuto, saranno oggetto di valutazione.

In particolare, la valutazione del contenitore avrà un peso del 20% sul punteggio finale, mentre quella del contenuto avrà un peso dell’80%.

 

Gli elaborati saranno premiati da un’apposita Commissione, che avrà il compito di definire la graduatoria di attribuzione dei premi in palio. Essa delibera a maggioranza, esplicitando le motivazioni della scelta effettuata.

Per quanto riguarda la capsula, i criteri pari merito per la valutazione degli elaborati saranno:

       Originalità

       Creatività 
 

Il contenuto, invece, sarà giudicato in base a:

       Originalità e creatività degli elaborati

       Aderenza al tema proposto

       Comunicazione efficace

I punteggi saranno attribuiti in una scala da 1 a 10, dove un punteggio inferiore a 6 è da considerarsi al di sotto della sufficienza.

Il giudizio della Commissione è insindacabile e inappellabile.

La Commissione si riserva, inoltre, la possibilità di assegnare uno o più premi speciali a quei lavori che con più originalità abbiano rispettato i criteri indicati.


7. Premi

La classe 1° classificata a livello regionale consentirà alla Scuola di appartenenza di aggiudicarsi del materiale didattico a scelta tra scientifico, artistico o linguistico. L’insegnante degli alunni vincitori riceverà, invece, un tablet.
La Scuola avrà la possibilità di ospitare, inoltre, una cerimonia finale di premiazione. 

che raccontino, rappresentino o illustrino le aspirazioni future e i sogni, personali
e professionali dei più giovani. 

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////